Download E-books Vite Parallele. Vol. 2 PDF

By Plutarch

Spesso un breve episodio, una parola, un motto di spirito mette in luce il carattere molto meglio che non battaglie con migliaia di morti, grandissimi schieramenti di eserciti, assedi di città. Di vite e non di storia s'impegna a scrivere Plutarco, autore di lingua greca tra i più importanti e fecondi del mondo classico. Nato a Cheronea intorno al 50 d.C., durante il regno dell'imperatore Claudio, egli fu cittadino dell'Impero romano e condusse una lunga vita: morì ottantenne, dopo essere stato studioso, politico, filosofo, scrittore e sacerdote del dio Apollo a Delfi. Consapevole di vivere in una fase della storia caratterizzata dalla necessità di riunire sotto un unico cielo due mondi distinti, quello greco e quello latino, Plutarco reinterpretò in modo originale los angeles tradizione romana della biografia aneddotica, modificandone los angeles forma e los angeles struttura according to venire incontro alle nuove esigenze di un impero che aveva sempre meno frontiere tra Oriente e Occidente. Le Vite Parallele raccolgono così, a coppie, le biografie di un uomo illustre greco e di un suo corrispettivo latino, scelti secondo criteri di somiglianza nel carattere o nel destino, allo scopo, di natura morale, di mettere in luce l'uomo.

Show description

Read or Download Vite Parallele. Vol. 2 PDF

Similar Ancient Greece books

The Iliad

The nice warfare epic of Western literature, translated by means of acclaimed classicist Robert Fagles   courting to the 9th century B. C. , Homer’s undying poem nonetheless vividly conveys the horror and heroism of fellows and gods wrestling with towering feelings and fighting amidst devastation and destruction, because it strikes inexorably to the wrenching, tragic end of the Trojan conflict.

The Age of Alexander (Penguin Classics)

Plutarch's influential writings at the old worldPlutarch's parallel biographies of the good males in Greek and Roman heritage are cornerstones of ecu literature, drawn on by means of numerous writers because the Renaissance. this option presents intimate glimpses into the lives of those males, revealing why the light Artaxerxes compelled the killer of his usurping brother to endure the terrible "death of 2 boats"; why the noble Dion again and again risked his lifestyles for the ungrateful mobs of Syracuse; why Demosthenes brought a funeral oration for the warriors he had abandoned in conflict; and why Alexander self-destructed after conquering part the area.

Her Share of the Blessings: Women's Religions among Pagans, Jews, and Christians in the Greco-Roman World (Oxford Paperbacks)

During this pathbreaking quantity, Ross Shepard Kraemer offers the 1st finished examine women's religions in Greco-Roman antiquity. She vividly recreates the non secular lives of early Christian, Jewish, and pagan girls, with many desirable examples: Greek women's devotion to goddesses, rites of Roman matrons, Jewish ladies in rabbinic and diaspora groups, Christian women's struggles to workout authority and autonomy, and women's roles as leaders within the complete spectrum of Greco-Roman religions.

A Commentary on Lysias, Speeches 1-11

Lysias used to be the prime Athenian speech-writer of the iteration (403-380 BC) following the Peloponnesian warfare, and his speeches shape a number one resource for all elements of the background of Athenian society in this interval. The speeches are generally learn at the present time, now not least as a result of their simplicity of linguistic kind.

Additional info for Vite Parallele. Vol. 2

Show sample text content

PEREMANS, Sur le droit de cité à Athènes au V siècle av. J. -C. (Plut. in step with. 37,3-4), �Zetesis. Album E. de Strycker», 1973, p. 531 segg. L. PICCIRILLI, ΓΥΝΗ, ΚΛΕΙΤΟΡΙΑ, ΚΛΙΤΟΡΑ, ΑΛΙΤΗΡΙΑ, moglie di Cimone? �Riv. Fil. Ist. category. » a hundred and ten, 1982, p. 278 segg. L. PICCIRILLI, Il filolaconismo, l’incesto e l’ostracismo di Cimone, �Quad. di Stor. » 19, 1984, p. 171 segg. L. PRANDI, I processi contro Fidia, Aspasia, Anassagora e l’opposizione a Pericle, �Aevum» fifty one, 1977, p. 10 segg. H. SAUPPE, Die Quellen Plutarchs für das Leben des Perikles, Göttingen, 1867. C. SCHRADER, El decreto del congresso y el fragmento 153 de Teopompo, �Cuad. make investments. Fil. » 1, 1975, p. seventy seven segg. O. SIEMON, Quomodo Plutarchus Thucydidem legerit, Diss. Berlino, 1881. M. SORDI, Il decreto di Pericle contro Megara: un decreto ragionevole e umano? �Studi in onore di F. Rittatore Vonwiller» II, Como, 1980, p. 507 segg. P. A. STADTER, Plutarch’s comparability of Pericles and Fabius Maximus, �Gr. Rom. and Byz. Stud. » sixteen, 1975, p. seventy seven segg. P. A. STADTER, Plutarch, Charinus and the megarian decree, �Gr. Rom. and Byz. Stud. » 25, 1984, p. 351 segg. W. UXKULL-GYLLENBAND, Plutarch und die griechische Biographie. Studien zu plutarchischen Lebensbeschreibungen des V Jahrhunderts, Stoccarda, 1927. J. WALSH, The autenticity and the dates of the peace of Callias and the congress decree; �Chiron» eleven, 1981, p. 31 segg. A. E. WARDMAN, Plutarch’s process within the Lives, �Class. Quart. » 21, 1971 p. 254 segg. D. WEISSERT, Plutarch, Perikles 15,3. Ein neuer Koniekturvorschlag: epitokia. �Script. classification. Isr. » 2, 1975, p. 157 segg. A. WEIZSACKER, Untersuchungen über Plutarchs biographischer Technik, Berlino, 1931, p. eleven segg. NOTA CRITICA 1,2 l. a. lezione dei codici è inaccettabile, a meno non si intenda τὴν πληγήν come glossa di πάϑος (che è quanto suggerisce lo Ziegler, mentre il Lindsay espunge πάϑος e Coraes τὴν πληγῆν). Accetto l’emendamento τῆς πληγῆς del Reiske. 3,5 Alla lezione, piuttosto fiacca, dei codici, che danno ϰάϱιε oppure μαϰάϱιε, preferisco l’emendamento del Koch ϰαϱάνιε che richiama ϰεϱαύνιε, epiteto tradizionale di Zeus, e nello stesso pace suggerisce il termine ϰάϱα su cui si appuntano i motti di spirito degli avversari di Pericle, qui citati ampiamente. 5,3 Seguo l. a. lezione dei codici ἐν ταῖς πεϱιφοϱαῖς che è di in line with sé soddisfacente, e non richiede l’emendamento συμπεϱιφοϱαῖς del Madvig. 7,6 Conservo los angeles lezione dei codici τὰ μάλιστα φαινόμενα senza seguire il Coraes che inserisce μή dinnanzi a φαινόμενα: il senso del passo è che il più evidente segno della vera virtù è quel che più appare. 7,7 I codici danno ἑταίϱους che lo Xilander, seguito dallo Ziegler, ha emendato in ἑτέϱους. Restituisco l. a. lezione tràdita, considerato il significato di ἑτέϱους = �dello stesso partito». 8,1 Restituisco l. a. lezione dei codici παϱενέτεινε in luogo del παϱενέσπειϱε proposto dallo Ziegler dal confronto, consistent with altro non preciso, con PLUTARCO, Dion. 11,1. Il significato di παϱενέτεινε = �introduceva a forza» (v. LS s. v. ) è del tutto soddisfacente. 9,2 Non accetto l’inserzione Δάμωνος τοῦ proposta dallo Ziegler, e, tenendo conto di ARISTOTELE, Athen.

Rated 4.82 of 5 – based on 6 votes

About the Author

admin